Tutti pazzi per i tagli sulle tasse

29 settembre 2010

Ormai dovremmo saperlo: ogni politico della terra quando vuole farsi benvolere promette meno tasse.

E dovremmo sapere anche che è una promessa idiota perchè le tasse servono a far funzionare lo Stato e quindi delle due l’una: o le tasse non vengono diminuite e la promessa viene infranta oppure le tesse vengono diminuite e qualcosa che si doveva comprare con quei soldi non viene più comprato.

Quindi, in definitiva, il politico che si vuole far benvolere in realtà ci sta dicendo: “vi faccio una promessa che non manterrò, o forse forse la manterrò ma allora vi mancheranno dei servizi e vivrete peggio oppure vi dovrete comprare da soli quei servizi e quindi i soldi che risparmiate in tasse li dovrete comunque spendere altorve”.

E’, comunque la si voglia vedere, una colossale presa per i fondelli, ma noi ci caschiamo come allocchi ogni volta. Dev’essere una specie di riflesso pavloviano, di istinto irrefrenabile. Tipo le zanzare che vanno verso la luce viola pur vedendo che quelle prima di loro sono state fritte.

Oggi alla scuola di mia figlia mi hanno consegnato un foglio dove sta scritto che, siccome lo Stato non passa più i soldi per comprare la carta, le matite, far la manutenzione delle fotocopiatrici ecc., siamo tutti pregati di dare un contributo volontario, altrimenti addio supporti didattici. Et voilà: meno tasse, meno servizi, se vuoi i servizi te li paghi, i soldi risparmiati da una parte escono dall’altra.

La carta igienica si trova ancora nei bagni, ma probabilmente, andando avanti così, anche quella sparirà come già successo in altre scuole.

Eh, ma non ci mettono mica le mani nelle tasche loro! Se vogliamo, noi i soldi non li paghiamo, nessun finanziere ci verrà a cercare e i nostri figli potranno comodamente passare le loro mattinate in aule … vuote.

Annunci

2 Responses to “Tutti pazzi per i tagli sulle tasse”

  1. anonimo Says:

    La cosa più bella, e vera, la disse qualche anno fa Tommaso Padoa Schioppa: "Le tasse sono bellissime".Se solo il PD avesse provato a spiegare la profondità e la ricchezza di questa semplice frase…E invece ci ritroviamo a inseguire il demagogo di turno che promette tagli delle tasse.

  2. fra10minuti Says:

    Le tasse dovrebbero funzionare più o meno così.Io, cittadino, pago te, stato, perchè tu mi ridia tutto quello che ti ho dato in servizi. Paga perchè io ti ripaghi.Nella versione aggiornata, la faccenda suona più o meno così: paga. E basta.(E magari fatti pure i cazzi tuoi, che campi meglio.)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: